Cala Brandinchi Chi non conosce la piccola Tahiti di San Teodoro? La spiaggia più famosa e nominata del comprensorio, Cala Brandinchi si trova a nord di San Teodoro subito dopo la sua gemella, Lu Impostu .  Le due spiagge sono infatti separate da un piccolo promontorio roccioso coperto dal bosco e sono unite da un piccolo sentiero immerso nella macchia mediterranea. Cala Brandinchi è bellissima, sabbia bianca finissima, acqua cristallina e fondale molto basso: l’effetto piscina è assicurato. La spiaggia è molto lunga ma non è ampissima, quindi tende a riempirsi molto velocemente e in alta stagione può essere difficile persino trovare posto. Secondo la storia, il 17 ottobre del 1867, da qui Giuseppe Garibaldi si imbarcò per tentare di liberare Roma, aiutato dagli abitanti del posto. Alle sue spalle è presente l’omonimo stagno con la sua flora e fauna: vi dimorano fenicotteri rosa, aironi e cavalieri d’Italia. Infine, immancabile sullo sfondo sua maestà, l’Isola di Tavolara, un grandioso massiccio calcareo che esce dal mare. La spiaggia ha tre accessi: due a pagamento (Brandinchi nord e sud) e uno libero (Lu Impostu). Tengo a precisare che non si paga l’accesso per andare in spiaggia ma il parcheggio, in quanto quest’ultimo è stato attrezzato su un area privata. L’ingresso per il parcheggio a pagamento si trova nella strada provinciale che porta a Capo Coda Cavallo, ben visibile sulla destra venendo da San Teodoro. Il parcheggio costa 2 o 2,5 euro l’ora in base al periodo e permette di raggiungere a Nord i Giardini di Lu Impostu oppure Cala Brandinchi Nord, mentre con una piccola deviazione si costeggia lo stagno e si raggiunge l’ingresso a sud per i giardini di Cala Brandinchi.  Brandinchi sud e Lu Impostu sono bellissime ma con chiosco e bagno chimico, mentre in quella a nord (i giardini di Cala Brandinchi) c’è un bar fornitissimo anche per mangiare, tavoli da picnic sotto la pineta, servizi gratuiti, docce, spogliatoio, tre zone di ombrelloni in paglia con lettini (in spiaggia in riva al mare, in spiaggia più interni, sul prato curatissimo). Essendo abbastanza esoso il parcheggio, vi consiglio di andare prima a Lu Impostu la mattina e nel pomeriggio a Cala Brandinchi sempre a piedi sfruttando il sentiero che le unisce; c’è da camminare ma ne vale veramente la pena!

Related Post