La Prisgiona Parco archeologico di Arzachena Sovente, durante il check-in, diciamo che San Teodoro e in particolar modo la Sardegna, non è solo mare e divertimento, in quanto il territorio è un forziere ricco di storia, cultura e tradizioni. Luoghi suggestivi e misteriosi da visitare, lontani dalle spiagge affollate, sono sicuramente i numerosi complessi nuragici e i vari Parchi Archeologici sparsi nel territorio sardo. Dell’antica civiltà nuragica non si sa molto se non che si trattava di un popolo di pastori e contadini, divisi in piccole comunità, che visse in Sardegna per 8 secoli, costruendo queste straordinarie strutture in pietra.
A pochi chilometri da San Teodoro, si trova uno dei Parchi Archeologici più importanti della Sardegna. Il parco si trova nel comune di Arzachena e comprende al suo interno 8 siti e monumenti tra nuraghi, muraglie megalitiche, dolmen e tempietti nuragici, in buono stato di conservazione. Se durante le vostre vacanze a San Teodoro volete trascorrere una giornata diversa e immergervi nei misteri della storia nuragica, vi consigliamo di dedicare una giornata al complesso archeologico di Arzachena.

Composizione del parco Archeologico di Arzachena

Il parco comprende 8 siti principali:

  • COMPLESSO NURAGICO LA PRISGIONA
  • TOMBA DEI GIGANTI CODDU ’ECCHJU
  • TOMBA DEI GIGANTI LI LOLGHI
  • NECROPOLI DI LI MURI
  • NURAGHE ALBUCCIU
  • TOMBA DI GIGANTI MORU
  • TEMPIETTO DI MALCHITTU
  • LA ROCCIA MONUMENTALE IL FUNGO

Tra i più interessanti è sicuramente il Nuraghe La Prisgiona, in località Capichera, che domina il territorio da una collina. Il complesso si sviluppa attorno alla torre centrale di 6 metri e tutto intorno si estende il villaggio che conta circa una novantina di capanne.
O ancora la Tomba dei Giganti Li Lolghi, monumento imponente che si raggiunge prendendo da Arzachena la S.S. 427 per Calangianus e dopo 3 km girando a destra in una strada bianca che porta anche alla Necropoli Li Muri. Il parco è gestito da una società di servizi comunali e lo si può visitare tutto l’anno dal martedì alla domenica dalle ore 10:00 alle 16:00. La necropoli di LI Muri e la tomba dei Giganti di Li Liolghi sono visitabili solo su prenotazione. L’ingresso dei siti è a pagamento (tranne quello del fungo) ed è possibile fare un biglietto cumulativo. Per maggiori informazioni potete consultare il sito della società che gestisce il parco.

Related Post