Ostriche di San Teodoro

Se pensiamo ad un piatto di ostriche pensiamo ad una nazione e in particolar modo una sua zona: la Camargue, zona umida sud del sud della Francia. Questo non si capisce perchè in Italia, nonostante i suoi 8000 km di coste, non ci sono allevamenti di ostriche.  A dir la verità, un allevamento di eccellenza è presente proprio a San Teodoro, che produce circa 30 tonnellate di ostriche all’anno. L’impianto sfrutta un procedimento innovativo con l’assoluta sostenibilità ambientale e con il massimo rispetto per l’equilibrio ecologico della Laguna. Proprio così le ostriche di San Teodoro vengono prodotte nella laguna dietro la famosa spiaggia de La Cinta. Un luogo favoloso e ideale per la coltivazione delle ostriche sia per la temperatura dell’acqua, sia per l’apporto di nutrienti e per la giusta salinità, in perfetto equilibrio tra l’acqua dolce dei fiumiciattoli che qui sfociano dalla montagna e l’acqua del mare, a cui la laguna è collegata da una foce. La coltivazione delle ostriche di San Teodoro è curato dalla Compagnia Ostricola Mediterranea e grazie ad una attento e scrupoloso allevamento, il prodotto finale è di altissima qualità e non ha nulla da invidiare alle cugine francesi. Le ostriche arrivano a maturazione dopo circa un anno e mezzo, crescendo in sacchi e cesti progettati per garantire loro le migliori condizioni ambientali e hanno prezzi accessibili, intorno ai 10 – 15 euro al kg.

Related Post