Spiaggia Cala GirgoluLa spiaggia di Cala Girgolu si trova a sud di Porto Taverna, nel comune di Loiri Porto San Paolo. Non è facile raggiungerla in quanto la segnaletica stradale lascia molto a desiderare: percorrendo la ss125 da San Teodoro in direzione Olbia, in località Montepetrosu bisogna svoltare a destra e seguire l’indicazione per Cala Girgolu (unica indicazione). Bisogna proseguire per per altri 200 metri circa fino ad una biforcazione. A questo punto bisogna girare a sinistra per proseguire un chilometro circa in una strada prima asfaltata poi sterrata. Arriviamo fino all’ingresso del parcheggio a pagamento dove poter lasciare l’auto, in quanto sulla strada vi è il divieto di sosta (multa assicurata). Il costo del parcheggio è di 8 euro giornaliero, 4 euro il pomeridiano. Dopo aver lasciato il mezzo si prosegue a piedi per altri 250 metri e si arriva all’ingresso della Spiaggia Cala Girgolu sulla sinistra.  L’arenile è costituito da un fondo di sabbia grigio-ocra, molto grossa, alternata aSpiaggia Cala Girgolu sassolini, il fondale è molto basso e alle spalle della spiaggia è presente lo stagno di Girgolu frequentato da aironi cinerini, cormorani, anatre ed altri uccelli. A questo punto sorge spontanea una domanda: ma la famosa spiaggia della tartaruga? Ma siamo sicuri che questa è Cala Girgolu? Tutti dicono che ha una sabbia bianchissima con rocce alte da ambo le parti…. Ebbene si c’è un po’ di confusione con i nomi di queste spiagge: in località Girgolu ci sono diverse spiagge, entrando sulla sinistra c’è ben appunto la spiaggia Cala Girgolu, sulla destra, passando per omonimo villaggio ci sono altre tre calette. Due di queste vengono scambiate per Cala Girgolu, ma in realtà hanno il loro nome. Proseguendo a piedi sulla destra si entra in una via privata che porta agli ingressi di diverse abitazioni. Logicamente non si può Località Girgolupercorre in macchina, anzi ad un certo punto si troverà un cancello solitamente chiuso ma con passaggio pedonale. In questa zona si trovano tre cale ben distinte: Cala Lu Bananu, la Spiaggia della Tartaruga e la Spiaggia delle Vacche. Adesso vi sono due possibilità per raggiungere le ultime due spiagge: se trovate il cancello pedonale aperto basta proseguire per circa 800 metri, se invece è chiuso la strada è un po’ più tortuosa, in quanto bisogna prima andare a Cala Lu Bananu per costeggiare, verso destra, su un percorso di rocce e macchia mediterranea per circa 600 metri, direzione nord-est. Terminata questo percorso si è giunge alla Spiaggia della Tartaruga, che ormai da anni l’ammiriamo senza la ” Testa” in quanto, per ben due volte la prima in Agosto del 1993 e la seconda volta nel Febbraio del 1997, dopo essere stata restaurata nel 1996, con un atto vandalico è stata decapitata e imbrattata. In questo tratto di costa è ricco di cale ed anfratti e si affacciano sul mare numerose rocce di granito rosa. Queste rocce con forme molto particolari sono il frutto dell’erosione del vento e della pioggia. Sono calette molto piccole, che ci stanno si e nonSpiaggia delle Vacche San Teodoro 20 venti persone, mentre quella Tartaruga è decisamente più grande. Proseguendo sempre sulla desta, tramite un piccolo viottolo nella macchia mediterranea dopo pochi minuti si arriva alla fatidica Spiaggia delle Vacche per poi terminare in una località molto particolare per la formazione delle rocce: sassi piatti. Il percorso “via rocce” è decisamente più impegnativo, consiglio della scarpe consone per una passeggiata sui sassi e sterrato e di non caricarsi troppo con ombrelloni e sdraio. Per chi volesse raggiungere queste favolose spiagge, infine c’è un’alternativa molto più semplice: si può organizzare un’escursione via mare noleggiando un gommone oppure un pedalò o una canoa.

 

 

Video delle calette

 

Video della Spiaggia delle Vacche

Related Post